REGOLAMENTO GENERALE DI VERIFICA

M.C.36MQ -REV.6 - 21/09/2021

1) SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

Il presente documento definisce i principi e le procedure che NEMESI Srl utilizza per espletare l’attività di Verifica periodica e straordinaria ai sensi del DPR 462/01, e le regole che disciplinano il rapporto tra Cliente e NEMESI Srl.
Il presente regolamento è disponibile e scaricabile dal sito www.nemesiverifiche.com nell’edizione più aggiornata.
Il presente Regolamento è applicato da NEMESI Srl e da tutto il suo personale in conformità alle prescrizioni della Norma CEI EN ISO/IEC 17020:12 e a tutte le prescrizioni Accredia.

Il Campo di applicazione è quello riferibile alle quattro aree descritte dal DPR 462 del 2001 ed più specificatamente:

  • AREA 1 - Verifiche impianti di protezione dalle scariche atmosferiche;
  • AREA 2 - Verifiche impianti di terra per impianti elettrici alimentati fino a 1000 V;
  • AREA 3 - Verifiche degli impianti di terra per impianti elettrici alimentati oltre i 1000V;
  • AREA 4 - Verifiche degli impianti elettrici nelle zone con pericolo d'esplosione.

2) RIFERIMENTI NORMATIVI

  • UNI EN ISO 9001:2015 "Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti"
  • UNI CEI EN ISO/IEC 17000:2020 "Valutazione della conformità. Vocabolario e principi generali"
  • UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 "Criteri generali per il funzionamento dei vari tipi di Organismi che effettuano attività ispettive".
  • ILAC P15:06/2014 "Application of ISO/IEC 17020:2012 for the Accreditation of Inspection Bodies"
  • Disposizioni con forza di legge o a carattere di indirizzo emanate da Autorità pubbliche competenti (ad es. Circolari Ministeriali)
  • Regolamento Accredia RG‐01 "Regolamento per l'accreditamento degli Organismi di Certificazione e Verifica ‐ Parte Generale"
  • Regolamento Accredia RG‐01‐04 "Regolamento per l'accreditamento degli Organismi di Verifica"
  • C.01.0 "Manuale della Qualità"
  • C.01.7 " Procedura Gestione Commessa"
  • DPR 22 ottobre 2001 n. 462 - Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazione e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi
  • DL 162 del 30/12/2019;
  • Guida CEI MISE n. 0‐14 ‐ 2005 ‐ Guida all'applicazione del DPR 462/01 relativo alla semplificazione del procedimento per la denuncia di installazione e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi
  • Norme CEI applicabili;
  • RG-09 rev.10 - Regolamento per l'utilizzo del Marchio ACCREDIA.

3) TERMINI E DEFINIZIONI

Verifica periodica:
è l'insieme delle verifiche che si effettuano sull'impianto  al fine di accertare le condizioni di efficienza dello stesso  e il funzionamento di tutti dispositivi che garantiscono la sicurezza la personale presente.

Verifica straordinaria:
E' una verifica a carattere straordinario che viene eseguita a seguito di un verbale di verifica periodica negativo, di una sostanziale modifica dell'impianto o su specifica richiesta del cliente .

Rapporto di Verifica periodica o straordinaria:
Documento attestante le prove effettuate sull'impianto e i risultati ottenuti.

Verbale  di Verifica:
documento che contiene  l'esito positivo o negativo della Verifica.

Non Conformità:
rilievo che evidenzia una mancata regola dell'arte dell'impianto o una carenza di  manutenzione dell’impianto che ne compromette la sicurezza. La non conformità determina l’esito negativo della verifica;

Osservazione:
rilievo di  lievi carenze dello stato di conservazione e manutenzione dell’impianto.

Cliente/Committente :
Responsabile dell'attività che richiede la verifica sul proprio impianto;

Verificatore:
Tecnico con una conoscenza idonea allo svolgimento della verifica sugli impianti a lui assegnati e costantemente controllato e istruito da NEMESI Srl .

Reclamo :
manifestazione di insoddisfazione da parte di Soggetti aventi titolo (clienti diretti, clienti indiretti, Pubbliche Autorità, Enti di accreditamento), relativamente ai servizi forniti dall’Organismo e, in genere, all’operato del medesimo;

Appello/Ricorso :
appello formale scritto, da parte di Soggetti aventi causa specifica, avverso a decisioni o attestazioni emesse dall’Organismo.

4) RESPONSABILITA':

4.1 RESPONSABILITA' DEL CLIENTE:

Il  cliente con la sottoscrizione del conferimento d'incarico assume i seguenti diritti ed obblighi:

  • deve preparare l’impianto per l’esecuzione della verifica e garantire il libero accesso da parte del personale di NEMESI Srl a tutti i locali dell'attività lavorativa;
  • deve preparare un piano di lavoro in forma scritta o orale in modo da :

-          fornire tutte le informazioni sui rischi specifici esistenti e sulle azioni per prevenirli all'interno dell'attività;
-         Coordinare il proprio personale con i Verificatori di NEMESI Srl per garantire il rispetto delle norme in materia di sicurezza;

  • fornire tutta la documentazione in suo possesso necessaria per l’esecuzione della Verifica garantendo completezza e veridicità ( documentazione tecnica ed elaborati grafici, verbali di verifiche periodiche e straordinarie precedenti, documentazione necessaria inerente le modifiche eseguite che sono oggetto della verifica straordinaria);
  • accettare la presenza di ispettori degli Enti di Abilitazione in veste di osservatori o la presenza di personale ispettivo di NEMESI Srl in affiancamento;
  • mettere a disposizione del Verificatore di NEMESI Srl, in occasione della Verifica, una persona esperta dell'impianto e di lavori elettrici (preposto all’impianto), ad es. installatore esterno, progettista o personale tecnico del committente;
  • Obbligo a non apportare modifiche ai Verbali di Verifica;
  • Divieto di riprodurre il Verbale di Verifica o il Rapporto di Verifica, ricevuto da Nemesi srl, in maniera parziale e non in forma integrale;
  • Divieto al cliente di utilizzare il marchio Accredia.

4.2  RESPONSABILITA' NEMESI Srl:

NEMESI Srl  con l’accettazione del Conferimento d'Incarico  assume i seguenti diritti ed obblighi di:

  • svolgere un servizio nel rispetto del presente Regolamento e dei principi di indipendenza, imparzialità richiesti dalla norma CEI UNI EN ISO/IEC 17020:12;
  • riservatezza delle informazioni acquisite durante la Verifica, salvo obblighi legali e derivanti dall’Ente di Accreditamento;
  • utilizzare durante le Verifiche tecnici altamente  qualificati  e strumentazione idonea e tarata secondo un preciso programma di tarature e controlli;
  • assicurare che i Verificatori di NEMESI Srl siano persone esperte (PES) ad operare sugli impianti elettrici, ai sensi della norma CEI 11‐27. NEMESI Srl è disponibile a fornire, su richiesta del cliente, l’attestato di cui alla norma CEI 11‐27 del Verificatore che effettua la verifica presso il cliente stesso;
  • assicurare che i Verificatori addetti alla Verifica non abbiamo avuto rapporti contrattuali con il cliente inerenti ad attività in contrasto con quanto richiesto dal DPR 462/01 nei due anni precedenti e nei due successivi alla verifica stessa.
  • garantire che i Verificatori abbiano ricevuto una idonea istruzione in materia di sicurezza e di possedere tutti i DPI idonei alla Verifica da effettuare;
  • non svolgere attività di progettazione, di costruzione, di installazione, di fornitura e di manutenzione degli oggetti sottoposti a verifica;
  • informare preventivamente il Cliente della presenza di ispettori dell’Ente di Abilitazione e di altri enti di sorveglianza;
  • possedere un'idonea assicurazione come previsto dalle vigenti disposizioni di Legge;
  • comunicare al cliente l'eventuale decadenza della propria abilitazione e permettere in questo caso allo stesso di recedere dal contratto senza preavviso e senza oneri aggiuntivi;
  • Informare il cliente, con cui Nemesi srl abbia stipulato un contratto ancora in essere, di un eventuale modifica del presente documento denominato Regolamento Generale di Verifica (M.C.36.MQ) , del documento "Condizioni Generali del conferimento d'incarico" M.C.35.MQ e/o del listino che comporti un aumento dei prezzi pattuiti in fase di contratto. Tale comunicazione sarà inviata tramite email al cliente, il quale avrà il diritto di disdire immediatamente il contratto inviando un email certificata o una raccomandata postale a Nemesi srl.

5) PRINCIPI DI NEMESI SRL

5.1  Indipendenza ed imparzialità

NEMESI Srl agisce sempre rispettando i propri principi di Indipendenza e Imparzialità espressi nel Manuale della qualità e dettati dalla Norma CEI UNI EN ISO/IEC 17020:12.

NEMESI Srl garantisce:

  • di offrire il proprio servizio ai clienti senza discriminazione alcuna;
  • di non avere tra i propri verificatori o tra il proprio personale, tecnici impegnati nella progettazione, installazione, vendita e manutenzione di impianti elettrici;
  • di svolgere solamente attività di Verifica;
  • di essere organizzata in modo tale che i propri Verificatori non siano soggetti a pressioni di tipo economico che ne compromettano la loro indipendenza e Imparzialità;
  • che il personale coinvolto nell'attività ispettiva non sia remunerato in maniera tale da non influenzare i risultati delle Verifiche;
  • di possedere un adeguato sistema di gestione secondo la CEI UNI EN 17020;
  • di avere un adeguato sistema di analisi e gestione dei rischi per l'imparzialità e l'indipendenza;
  • che tutto il personale agisca in accordo con quanto definito nel Codice Etico di NEMESI Srl;
  • di valutare attentamente le proprie competenze ,e il possesso delle giuste attrezzature, prima di accettare l'incarico di una verifica richiesta dal cliente;
  • di impegnarsi a non eseguire Verifiche presso un cliente nel caso in cui non possa garantire l'imparzialità e l'indipendenza richiesti.

5.2  Competenza

NEMESI Srl utilizza un sistema di gestione del personale tale da avere sempre a disposizione tecnici che possiedono un'idonea conoscenza delle attività di Verifica. Per raggiungere tale scopo NEMESI Srl fa riferimento al seguente iter formativo:

  • analisi delle competenze tecniche di ciascun Verificatore;
  • formazione continua del personale tecnico per aggiornamenti sulle materie tecniche e normative o per colmare difformità riscontrate durante le attività di Audit;
  • analisi delle Verifiche da effettuare in modo da affidare l'incarico solo al personale avente la giusta competenza.

5.3  Riservatezza

NEMESI Srl agisce in modo che sia azzerato il rischio della diffusione di dati sensibili del cliente e di qualsiasi informazione ottenuta durante il normale svolgimento dell'attività di Verifica. A tali procedure di sicurezza fanno eccezione i seguenti casi:

  • la comunicazione di dati richiesti da Accredia nel caso in cui quest'ultimi vengano ritenuti indispensabili al fine di un'efficace esercizio delle proprie funzioni;
  • sia stabilito per legge o disposto dall'autorità Giudiziaria.

In ogni caso la diffusione dei dati del cliente verrà comunicata anticipatamente allo stesso.

NEMESI Srl consegnerà il Verbale e Il Rapporto di Verifica esclusivamente al cliente o ad un referente da lui indicato.

Tutti i Verbali e la documentazione relativa alla Verifica effettuata presso il cliente vengono conservate digitalmente nel server di NEMESI Srl protetti da Password, e quindi in condizioni di riservatezza e di sicurezza.

NEMESI Srl assicura il trattamento dei dati personali dei propri clienti in conformità alle prescrizioni contenute nel D.Lgs. 30.06.2003 n. 196  e del Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, "GDPR").

6) RECLAMI E RICORSI

6.1  Reclami

Il cliente può presentare reclamo nelle seguenti modalità:

  • Forma scritta: Raccomandata A/R, email (info@nemesiverifiche.com) o email pec (nemesi462@pec.it) ;
  • Forma orale: Telefonata o colloquio personale;
  • Su apposito form del sito di Nemesi nella sezione Area Cliente --> Reclami e Risorsi (www.nemesiverifiche.com).

Qualsiasi reclamo può essere presentato a Nemesi Srl entro e non oltre 60 gg. dalla data di Verifica presso il cliente, da parte di un verificatore di Nemesi Srl. Superato tale limite temporale, nulla verrà tenuto in considerazione.

Tutti i reclami provenienti a NEMESI Srl nelle forme suddette, qualora si riferiscano al servizio di verifica di responsabilità dell'Organismo, verranno annotati nella "Scheda Reclamo" (M.D.11-1.MQ) . Tali reclami verranno analizzati per comprendere l'area di riferimento e successivamente gestiti con lo stesso trattamento di una normale non conformità.
I Reclami palesemente di natura inconsistente e/o infondati, verranno archiviati. Una risposta verrà comunque mandata al reclamante entro 15 gg. dalla presentazione del reclamo.
Non verranno comunque gestiti reclami proveniente in forma anonima.
La scelta del responsabile della trattazione del reclamo, avverrà da parte di almeno 2 funzioni dell'Organismo, che generalmente sono identificate nel Responsabile della qualità e nel Vice responsabile Tecnico. Ciò anche, come modalità ed a garanzia che la persona oggetto del reclamo non sia la stessa che provvede alla trattazione dello stesso.
La persona che gestisce il reclamo deve avere una competenza e un ordine gerarchico pari o superiore alla funzione oggetto del reclamo stesso.
La gestione del reclamo deve avere carattere di riservatezza in modo da garantire sia il reclamante sia il contenuto del reclamo stesso.
La funzione incaricata alla gestione del reclamo deve raccogliere e verificare la veridicità delle informazioni ricevute, ed eventualmente validarlo.
Il processo di gestione del reclamo deve essere a cura della funzione incaricata, con il supporto del Responsabile Tecnico o della Qualità quando necessario e sempre che questi non siano oggetto del reclamo stesso.
In caso di reclami importanti tutto il processo deve essere presentato alla direzione generale.
Al ricevimento di un reclamo nelle modalità stabilite precedentemente, NEMESI Srl dà riscontro per iscritto al cliente dell'avvenuta ricezione entro 15 (quindici) giorni.
Entro 30 (trenta) giorni dalla conferma di ricezione del reclamo, fornisce al reclamante l'esito dello stesso.  Qualora a chiusura della non conformità riscontrata a seguito del reclamo si rendesse necessaria una modifica all’iter di lavoro o a procedure documentate, verrà aperta un'ulteriore azione correttiva. In ogni caso anche a fronte di azioni correttive, le future decisioni non devono dar luogo ad azioni discriminatorie nei confronti del ricorrente.

6.2  Ricorsi

Il cliente può presentare ricorso nelle seguenti modalità:

  • Forma scritta: Raccomandata A/R, email (info@nemesiverifiche.com) o email pec (nemesi462@pec.it) ;
  • Su apposito form del sito di Nemesi nella sezione Area Cliente --> Reclami e Ricorsi (www.nemesiverifiche.com).

Qualsiasi ricorso può essere presentato a Nemesi Srl entro e non oltre 15 gg dalla data ricezione del Verbale e Rapporto di Verifica. Superato tale limite temporale, nulla verrà tenuto in considerazione.
Tutti i ricorsi provenienti a NEMESI Srl nelle forme suddette, verranno annotati nella "Scheda Ricorso" (M.D.12-1.MQ) .
Al ricevimento di un ricorso nelle modalità stabilite precedentemente, NEMESI Srl dà riscontro per iscritto al cliente dell'avvenuta ricezione entro 5 (cinque) giorni.
Entro 30 (trenta) giorni dalla conferma di ricezione del ricorso, fornisce al ricorrente l'esito dello stesso.
I Ricorsi palesemente di natura inconsistente e/o infondati, verranno archiviati. Una risposta verrà comunque mandata al ricorrente entro 15 gg dalla presentazione del ricorso.
I ricorsi valutati con ragione di essere, verranno analizzati per comprendere l'area di riferimento e successivamente gestiti con lo stesso trattamento di una normale non conformità.
La scelta del responsabile della trattazione del ricorso, avverrà da parte del Responsabile tecnico e del Vice responsabile Tecnico, che lo individueranno tra loro stessi, garantendo il non conflitto d'interesse.
Ogni ricorso con ragion d'essere, verrà trattato da Nemesi srl al fine di adottare tutte le azioni correttive necessarie senza che queste influenzino il principio di non discriminazione nei confronti del Ricorrente.
NEMESI Srl  conserverà le registrazioni relative a tutti i ricorsi.
In caso di controversia giudiziaria con NEMESI  Srl il Foro Competente è quello di Piacenza.

7) MODALITA' OPERATIVE PER L'ESECUZIONE DELLA VERIFICA

Le modalità operative per la gestione della commessa di una attività lavorativa sono descritte nel documento di Procedura "Procedura Gestione Commessa" (P.C.01.7) e sono riportate a grandi linee qui di seguito (Il cliente ha facoltà di richiedere le suddette Procedure via email a Nemesi srl):

7.1   Tipologia di vendita del servizio

La stipula di un accordo tra il cliente e Nemesi srl può avvenire in 4 modi differenti:

  • Vendita Direzionale;
  • Vendita su richiesta;
  • Vendita non diretta;
  • Vendita diretta.

Le prime tre differiscono solo dalla modalità di contatto cliente-Organismo.

La vendita direzionale viene fatta su richiesta del cliente che interpella direttamente Nemesi srl in sede. La richiesta può essere effettuata via email, via telefono o con compilazione del form presente sul sito www.nemesiverifiche.com.
La Vendita su richiesta è identica alla prima, salvo per il fatto che la richiesta può essere fatta dal cliente ad un commerciale esterno e non all'ufficio commerciale di Nemesi.
La vendita non diretta invece consiste nel contatto col cliente su iniziativa del commerciale, contatto che può avvenire via email, telefonata etc.
Infine la vendita diretta è quella fatta da un commerciale esterno, o da un procacciatore d'affari, che direttamente dal cliente fa firmare un conferimento d'incarico per l'effettuazione del servizio.
Nei primi tre casi invece il cliente riceverà un'offerta e un contratto da firmare direttamente dal sistema gestionale di Nemesi srl, e una volta firmato lo invierà a Nemesi srl.

7.2  Acquisizione dati dal cliente

La prima fase, prima della firma di qualsiasi contratto, è quella dell'acquisizione dei dati dell'impianto, del cliente e del tipo di verifica da effettuare.

Nei primi tre tipi di vendita l'acquisizione dei dati può avvenire dal form presente sul sito di NEMESI Srl alla pagina "Richiesta Preventivo", per via telefonica , a mezzo di posta elettronica oppure a seguito di incontro con rete commerciale NEMESI Srl direttamente presso la sede del cliente. Al cliente vengono richieste essenzialmente i seguenti tipi di dati basilari per la compilazione dell'offerta come:

  • Ragione Sociale;
  • Nome del Referente della società;
  • Indirizzo email del referente;
  • Telefono Cellulare o fisso referente;
  • Tipo di attività;
  • Città di ubicazione dell'impianto;
  • Potenza elettrica in kW dell'impianto;
  • Connessione alla rete elettrica (Bassa Tensione o Media Tensione);
  • Presenza impianti elettrici in zone con pericolo d'esplosione;
  • Presenza impianti di protezione dalle cariche atmosferiche;
  • Data di scadenza della verifica precedente;
  • Intenzione del cliente di accettare la verifica anche in caso di scadenza della verifica precedente prima del periodo massimo di 60 gg stabilito dalle procedure di Nemesi srl

7.3  Offerta , Contratto e Conferimento d'incarico

Una volta ottenuti i dati avviene la creazione della commessa all'interno del sistema gestionale che riporterà tutti i dati reperiti precedentemente dal cliente.
In caso di Vendita Diretta, al cliente verrà fatto firmare, da un commerciale o da un procacciatore di Nemesi Srl, un documento denominato "conferimento d'incarico" M.C.33.MQ, con il quale viene stipulato un formale contratto tra cliente e Nemesi srl per lo svolgimento delle verifiche.

La firma da parte del cliente del  suddetto conferimento d'incarico obbligherà il cliente stesso a rispettare quanto riportato dalle condizioni generale di contratto, ma non sarà considerato valido da Nemesi srl fino a che non verrà effettuato un riesame positivo per mano del RC o RT/VRT di Nemesi Stessa. Durante tale riesame verranno verificati:

  • Correttezza dei dati;
  • la fattibilità della verifica;
  • la qualifica dei verificatori disponibili;
  • Disponibilità dei verificatori;
  • Disponibilità degli strumenti e delle attrezzature necessarie.

Superato tale riesame il conferimento d'incarico viene accettato da Nemesi srl che ne assume le responsabilità riportate.
In caso di vendita direzionale, vendita su richiesta e vendita non diretta, la commessa verrà creata coi dati reperiti dal cliente e dopo il riesame da parte del RC o RT/VRT verrà inviata una offerta e Contratto da far firmare al cliente in caso d'accettazione dell'offerta.
Dopo la firma del cliente il contratto assume subito validità legale in quanto i dati riportati sono già stati riesaminati e accettati da Nemesi srl.
L’accettazione dell’offerta può avvenire mediante le seguenti modalità:

  • Sottoscrizione per accettazione da parte del cliente dell’offerta inviata da NEMESI Srl;
  • email di conferma all'offerta inviata;
  • attraverso un ordine emesso dal cliente;
  • attraverso un Conferimento d'Incarico sottoscritto da entrambe le parti.

Nel caso di bandi di gara, ai fini della definizione degli accordi contrattuali, si seguono le procedure

previste nel bando stesso e si utilizza la relativa modulistica. 

7.4  Scadenza delle verifiche precedenti

In occasione della firma del conferimento d'incarico o del contratto, a seconda del tipo di vendita, il cliente ha l'obbligo di informare Nemesi Srl della scadenza della verifica precedente del suo impianto, in modo che Nemesi Srl possa garantire l'uscita del proprio tecnico prima della scadenza di quest'ultima. Sarà quindi il cliente a decidere se affidare o meno le verifiche a Nemesi srl nel caso quest'ultima non garantisse la condizione di cui sopra.

Una volta firmato il contratto da parte del cliente infatti, Nemesi Srl renderà disponibile un Verificatore per la Verifica Ispettiva in loco presso il cliente entro 60 gg. lavorativi dalla stipula del suddetto. Pertanto verifiche con data di scadenza inferiore a questo periodo potrebbero non essere eseguite in tempo. Nemesi Srl in questo specifico caso non si assume nessuna responsabilità.

Tale periodo può essere allungato, in accordo col cliente, nel caso in cui la scadenza della periodicità risulti essere molto dopo la data di firma del contratto. In quest'ultimo caso comunque Nemesi srl programmerà la verifica entro la data di scadenza.

7.5  Ricusazione del Verificatore

Il Cliente ha diritto di Ricusare il Verificatore che Nemesi Srl ha incaricato per eseguire la verifica presso la sua attività. Le motivazioni per ricusare un Verificatore devono essere fondate, come ad esempio:

  • Conoscenza di Eventuali conflitti di interesse del Verificatore con l'impianto oggetto della Verifica;
  • Conoscenza di motivi di possibile imparzialità di giudizio e indipendenza del Verificatore nel confronto del cliente e dell'impianto dello stesso;
  • Coinvolgimento del Verificatore in un precedente Ricorso o Reclamo da parte del cliente.
METODI DI RICUSAZIONE IN CASO DI VENDITA DIRETTA

Durante la vendita diretta al cliente viene fatto firmare un conferimento d'incarico. Nello spazio delle note del suddetto conferimento il commerciale o procacciatore può indicare , dopo consultazione del responsabile Commerciale o Tecnico di Nemesi srl, il nominativo di due possibili verificatori designati alla verifica.

Il cliente ha il potere di ricusare il verificatore, o entrambi,  indicati nel conferimento stesso adducendo motivazioni valide . Il cliente ha tempo 2 gg per inviare a Nemesi srl in forma scritta (email) la propria decisione con le motivazioni. La scadenza dei due giorni parte dalla data presente sul conferimento d'incarico.

Al ricevimento di una ricusazione da parte del cliente, Nemesi deve verificare la possibilità di assegnare la verifica ad un altro verificatore. In caso positivo l'iter della creazione della verifica può continuare. Il nome del nuovo verificatore sarà indicato nella notifica dell'appuntamento che il verificatore incaricato  invierà  al cliente per organizzare la verifica presso l'impianto. In questa occasione il cliente potrà ricusare nuovamente anche il nuovo verificatore prescelto.

In caso negativo il conferimento d'incarico non sarà ritenuto valido da parte di Nemesi srl e sarà inviata comunicazione al cliente che potrà quindi rivolgersi ad altri organismi.

Nel caso in cui non venissero riportati i nomi sul conferimento d'incarico il cliente potrà ricusare il verificatore alla ricezione della notifica di appuntamento. Tale notifica infatti riporta il nome del verificatore prescelto da Nemesi srl.

METODI DI RICUSAZIONE IN CASO DI VENDITA INDIRETTA, DIREZIONALE E SU RICHIESTA

Durante questi tipi di vendita il cliente riceve dal gestionale Nemesi un'offerta e un contratto. Nella seconda pagina dell'offerta sono riportati i nomi di due possibili verificatori che presumibilmente verranno prescelti per la verifica.

Il cliente ha il potere di ricusare il verificatore, o entrambi,  indicati nell'offerta stessa adducendo motivazioni valide . Il cliente ha tempo 2 gg per inviare a Nemesi srl in forma scritta (email) la propria decisione con le motivazioni. La scadenza dei due giorni parte dalla data presente sull'offerta.

Al ricevimento di una ricusazione da parte del cliente, Nemesi deve verificare la possibilità di assegnare la verifica ad un altro verificatore. In caso positivo l'iter della creazione della verifica può continuare. Il nome del nuovo verificatore sarà indicato nella notifica dell'appuntamento che il verificatore incaricato  invierà  al cliente per organizzare la verifica presso l'impianto. In questa occasione il cliente potrà ricusare nuovamente anche il nuovo verificatore prescelto.

In caso negativo il conferimento d'incarico non sarà ritenuto valido da parte di Nemesi srl e sarà inviata comunicazione al cliente che potrà quindi rivolgersi ad altri organismi.

Nel caso in cui non venissero riportati i nomi sull'offerta il cliente potrà ricusare il verificatore alla ricezione della notifica di appuntamento. Tale notifica infatti riporta il nome del verificatore prescelto da Nemesi srl.

7.6  Esecuzione della Verifica

NEMESI Srl per eseguire la Verifica rispetta le seguenti procedure e norme tecniche:

  • Procedura "Procedura Gestione Commessa" (P.C.01.7)
  • DPR 462/01;
  • Guida CEI 0‐14;
  • Norma CEI 64-14;
  • Istruzioni Tecnico Operative Verifiche (I.1.0).

7.7  Assegnazione Incarico e Svolgimento Verifica

NEMESI Srl assegna la Verifica al Verificatore in base ai seguenti requisiti di quest'ultimo:

  • Competenza acquisita;
  • Aree geografica di competenza;
  • Disponibilità.

Una volta incaricato il Verificatore, e solo dopo la sua conferma di accettazione della Verifica, quest'ultimo contatta il cliente e insieme ad esso ne programma la Verifica.

Eseguita la Verifica, il Verificatore di NEMESI Srl emette il Rapporto e il Verbale di Verifica in formato pdf protetto e lo firma graficamente . Lo invia al Responsabile Tecnico che lo riesamina approfonditamente e ne da esito positivo o negativo.

In caso di esito positivo il Responsabile Tecnico lo invia tramite email, posta o brevi manu al cliente o al referente indicato dal cliente stesso.

In caso di esito negativo, oltre alla procedura appena descritta dell'invio al cliente, il Responsabile Tecnico invierà comunicazione all'Organismo di Vigilanza.

7.8  Interruzione di Verifica

Durante la verifica, possono presentarsi degli impedimenti (non dovuti a Nemesi srl) che non consentono al Verificatore di portare a termine il proprio servizio. Tali impedimenti non comprendono mal funzionamenti dell'impianto o non rispetto di norme e leggi, ma solo motivazioni che non permettono al verificatore di eseguire fisicamente la verifica.

Alcune cause possibili per l'interruzione di una Verifica possono essere:

  • Mancanza di persona di riferimento PES o PEI da fornire a carico del cliente;
  • Inaccessibilità a determinati punti dell'impianto;
  • Impossibilità di interrompere l'erogazione della corrente a causa di esigenze improvvise del cliente;
  • Piano di lavoro non adeguato alla complessità dell'impianto;
  • Mancato avvertimento a tutto il personale interno della attività della Verifica;
  • Mancanza di documenti basilari per capire la disposizione dell'impianto per attività di una certa complessità e per impianti di protezioni scariche atmosferiche e zone con pericolo d'esplosione.

In caso d'interruzione di verifica , il verificatore farà firmare al cliente il modulo "Interruzione di Verifica" M.C.41.I10, nel quale verrà riportato il motivo che ha portato all'interruzione della verifica.
L'interruzione della verifica interrompe e azzera il tempo massimo entro il quale Nemesi deve effettuare la verifica (60 gg). Da questo momento Nemesi srl declina qualsiasi responsabilità sulla scadenza dei termini di legge della verifica.
Una volta eliminati gli impedimenti che hanno portato all'interruzione della verifica, il cliente è tenuto a comunicarlo per iscritto a Nemesi srl. Si prenderà quindi un nuovo appuntamento per eseguire il servizio.
Se entro 60 gg dall'interruzione di verifica il cliente non avrà eliminato l'impedimento Nemesi srl invierà al cliente la formale disdetta del contratto o conferimento d'incarico.

Il cliente è comunque tenuto a pagare per intero la verifica interrotta.

7.9  Rapporto di Verifica:

Il Rapporto di Verifica contiene i seguenti dati:

  • Identificazione e designazione del documento;
  • Identificazione dell’organismo emittente;
  • Identificazione dell’elemento sottoposto a Verifica;
  • Data delle Verifiche;
  • Riferimento univoco del cliente;
  • Località di esecuzione dell’attività di Verifica;
  • Riferimenti di strumenti o attrezzature utilizzate;
  • Riferimenti a procedure utilizzate ed eventuali campionamenti inseriti all’interno delle procedure stesse;
  • Numerazione delle pagine;
  • Riferimenti ad eventuali allegati;
  • Nominativo e firma di chi ha effettuato la Verifica;
  • Nominativo del referente del cliente;
  • Se alcune parti dell’attività di Verifica sono state subappaltate, i risultati di questo lavoro dovranno essere chiaramente identificati;
  • Marchio Accredia (da utilizzare solo successivamente all’ottenimento dell’accreditamento e secondo quanto disposto da RG-09 in vigore al momento. Regolamento per l'utilizzo del marchio Accredia)
  • Eventuali Note, Osservazioni e non conformità.

Le osservazioni e le conformità sono definibili come segue:

  • Osservazioni: vengono rilevate lievi carenze dello stato di conservazione e manutenzione dell’impianto elettrico. Il cliente dovrà risolvere le carenze entro la successiva verifica.
  • Non conformità: vengono rilevate gravi carenze dello stato conservativo e manutenzione dell’impianto elettrico. Il cliente dovrà risolvere urgentemente le difformità e le irregolarità.

Le non conformità comportano l'esito negativo della Verifica.
Le note invece sono considerazioni sulla verifica che non concernono problematiche dell'impianto o non conformità alle normative.

7.10   Verbale di Verifica:

Il Verbale di Verifica contiene i seguenti dati:

  • Identificazione del documento;
  • Identificazione dell’organismo emittente;
  • Marchio Accredia (da utilizzare solo successivamente all’ottenimento dell’accreditamento e secondo quanto disposto da RG-09 in vigore al momento. Regolamento per l'utilizzo del marchio Accredia)
  • Riferimento al cliente;
  • Designazione del documento (Verbale di verifica, etc.);
  • Data della Verifica;
  • Data del rilascio del Verbale di Verifica;
  • Oggetto e descrizione dell’attività di Verifica;
  • Località di esecuzione dell’attività di Verifica;
  • Identificazione dell’elemento sottoposto ad Verifica;
  • Numerazione delle pagine;
  • Nominativo di chi ha effettuato la Verifica;
  • Esito dell’Verifica includendo la determinazione di conformità,
  • Il nome e l’indirizzo dell’Organismo di Verifica
  • una dichiarazione secondo la quale il Verbale di Verifica non può essere riprodotto parzialmente, se non a seguito di autorizzazione scritta da parte di NEMESI Srl;

7.11  Riesame del Verbale e del Rapporto di Verifica

NEMESI Srl riesamina i Verbali e i Rapporti di Verifica  al fine di valutare:

  • la completezza formale;
  • l’adeguatezza rispetto alle procedure interne;
  • la pertinenza delle registrazioni;
  • la congruenza del giudizio di conformità/non conformità;
  • il soddisfacimento di tutti i requisiti contrattuali.

In caso di individuazioni di verbali non adeguati rispetto a quanto sopra riportato, contatta il Verificatore per chiarimenti e gli richiede di emettere nuovamente i documenti corretti. Tali documenti dopo il riesame del Responsabile Tecnico verranno inviati al cliente.

8) TEMPISTICHE GESTIONE VERIFICHE ISPETTIVE E VERBALI

Il Verificatore avrà tempo 30 giorni lavorativi ,dall'esecuzione della verifica portata a termine regolarmente, per redigere il Verbale e il Rapporto e inviarlo al RT o al VRT per il riesame.
Il riesame di un Verbale e Rapporto positivi, da parte del Responsabile Tecnico o dal Vice Responsabile Tecnico, avviene entro 15 gg. lavorativi dall'assegnazione di esito positivo agli stessi nel Gestionale  Verigest da parte del Verificatore.
I Verbali e i Rapporti riesaminati con esito del riesame positivo verranno inviati al cliente entro 2 giorni lavorativi dall'esito dato dal Responsabile Tecnico o dal Vice Responsabile Tecnico.
Pertanto il tempo massimo, a meno di accordi diversi col cliente, tra l'esecuzione della verifica e  l'invio al cliente del verbale e del rapporto è di 47 giorni lavorativi.
Nel caso un verificatore riscontrasse delle mancanze in un impianto tali da comportare il verbale negativo questi informerà tempestivamente telefonicamente il Responsabile Tecnico e redigerà il Verbale entro un giorno dalla verifica.
Il Riesame da parte del Responsabile Tecnico avverrà entro 24 ore dalla ricezione del Verbale negativo da parte del Verificatore, e la trasmissione del Verbale e il Rapporto negativo avverrà immediatamente al cliente tramite posta certificata.
Contestualmente all'invio della documentazione al cliente verrà inviata comunicazione all'ASL o ARPA dell'esito del Verbale con email certificata.
Il tempo trascorso tra il giorno della verifica negativa e la comunicazione a cliente a ASL/ARPA deve avvenire  massimo in 2 giorni.

9) CONDIZIONI DI PAGAMENTO E FATTURAZIONE

La fatturazione avviene alle condizioni indicate nei singoli contratto.
Il mancato pagamento del corrispettivo nei termini concordati darà a NEMESI Srl la facoltà di sospendere il contratto sino a quando il cliente non provvederà al pagamento dovuto.
Ulteriori precisazioni:

  • nel caso in cui il cliente dia disdetta delle attività programmate nei 30 gg lavorativi precedenti la data già concordata per iscritto (posta elettronica), NEMESI Srl ha la facoltà di addebitare l’importo della Verifica;
  • nel caso di interruzione dell’attività di Verifica per qualsiasi motivo non imputabile a NEMESI Srl, la stessa emetterà una fattura per il costo totale della verifica;
  • successivamente alla firma del contratto, nel caso in cui i Verificatori di NEMESI Srl riscontrano variazioni rispetto alle condizioni dichiarate in offerta dal cliente, NEMESI Srl si riserva il diritto di revisionare i documenti contrattuali in ottemperanza al tariffario stabilito.

10) TARIFFARIO

Le tariffe di NEMESI Srl  sono riportate nelle singole offerte specifiche per ciascun cliente sulla base di modulistica standard. Il riscontro in sede di verifica di eventuali incongruenze con i dati forniti dal cliente comporteranno l’adozione delle opportune variazioni alle condizioni economiche pattuite sulla base del listino prezzi.

Il tariffario utilizzato da Nemesi Srl è quello dell 'ISPESL del 2005 così come richiesto dal DL 162 del 30/12/2019.

A tale cifra non può essere applicato nessuno sconto. Possono essere applicate delle maggiorazioni come descritto nelle condizioni generali del Tariffario Ispesl 2005, in base alle distanze chilometriche, ore impegnate eccedenti le ore di verifica e pernottamenti.

11) CONTRATTI PLURIENNALI:

Nel caso in cui venisse stipulato tra Nemesi srl e il cliente finale un contratto valido per più verifiche consecutive (contratti pluriennali) le verifiche verranno programmate da Nemesi srl , in accordo col cliente, in prossimità della scadenza della verifica precedente, e mai successivamente.
Nemesi srl e il cliente possono rescindere da tali contratti inviando una email pec, o per raccomandata postale, regolare disdetta almeno 6 mesi prima della scadenza della verifica successiva.
Se durante la validità dei suddetti contratti dovesse intervenire un cambio del listino utilizzato che comporti un aumento del prezzo stabilito dal contratto, verrà mandata comunicazione tramite email al cliente, il quale avrà il diritto di disdire immediatamente il contratto.
In caso di modifiche del presente documento "M.C.36.MQ - Regolamento generale di Verifica " , o al documento "Condizioni Generali del Conferimento d'incarico" m.c.35.mq, gli stessi verranno inviato a tutti i clienti in possesso di contratto pluriennale. Anche in questo caso è concesso al cliente disdire il contratto via pec.